HomeLocationVintage BuildingGardenApartmentServicesBrochure



Affacciata su Via Montenapoleone, a due passi dalla Scala, dal Duomo e dal verde dei giardini di Villa Reale e di Palestro, Borgospesso 18 è l’habitat naturale per chi vive qui da sempre e anche per chi cerca a Milano un’abitazione che lo faccia sempre sentire a casa.

UN TUFFO NELLA STORIA DI MILANO
Borgospesso: il nome della via risale al Medioevo quando quest’area era una contrada di borghi: Borgo di Santo Spirito, Borgo del Gesù, Borgo di Sant’Andrea e infine Borgo Spesso, il più affollato di caseggiati.

Via Borgospesso ebbe il suo massimo splendore ai tempi di Giuseppe Verdi e della Scapigliatura milanese, quando musicisti, scrittori, intellettuali e rivoluzionari si incontravano al n. 15 nel salotto letterario di donna Vittoria Cima, frequentato da Arrigo Boito, il celebre librettista della Traviata, amante dell’attrice Eleonora Duse.

Oggi via Borgospesso è costeggiata da eleganti residenze aristocratiche d’epoca, come palazzo Gallarati Scotti al n.7, ed esempi di architettura industriale del Novecento ora convertiti in showroom e store di famose maison. Non mancano esempi di stile contemporaneo come il perfetto volume rosso al n. 11, opera razionalista di Ignazio Gardella.